Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.
I giuristi che vogliono inviare articoli o notizie, si possono registrare online inserendo i propri dati dal link "Connettersi", posto in fondo alla pagina a sinistra. Clicca qui per vedere il video con le istruzioni per la pubblicazione degli articoli.

Vittoria di Federcontribuenti sulla vendita di Certificati di Associazione Club Estela Dorara- Sentenza n. 424/2011 Tribunale di Ivrea
Articolo pubblicato online il 29 agosto 2011
Ultima modifica il 31 luglio 2011

di lisa
Stampare logo imprimer

"Pienamente soddisfatti". E’ con queste parole che Marco Paccagnella, presidente di Federcontribuenti Veneto ha accolto la sentenza n 424/2011 emessa dal giudice Gian Luca Robaldo del Tribunale di Ivrea che il 4 luglio scorso ha sostanzialmente accolto le ragioni di due cittadini che si erano rivolti a Federcontribuenti Veneto, al fine di vedere riconosciuto il raggiro subito nell’acquisto di ci che impropriamente chiamiamo "multipropriet", a favore dell’ allora i fatti risalgono all’aprile del 2006 Media Weeks S.r.l. di Padova.

Infatti, come si legge dalla sentenza, il Tribunale ha accertato e dichiarato sia "la nullit dei contratti conclusi dagli attori con Media Weeks S.r.l. (oggi Holiday S.r.l in liquidazione) in data 02/04/2006 e 04/04/2006", sia "la nullit del contratto di finanziamento intercorso fra i coniugi X eY (per ovvie ragioni di privacy non ne facciamo il nome) da un lato, e Carifin Italia S.p.A. dall’altro, contratto sottoscritto dagli attori in data 04/04/2006". La conseguenza quindi la restituzione da parte di Holiday S.r.l in liquidazione ai due associati di Federcontribuenti Veneto della somma sborsata per onorare il contratto, pi gli interessi legali dai singoli esborsi in saldo e l’obbligo sempre di Holiday S.r.l, in solido con Carifin Italia S.p.A., di restituire ai due attori "le somme sino oggi versate a Carifin Italia S.p.A. in adempimento del contratto di finanziamento per cui causa, oltre interessi legali dai singoli esborsi al saldo". Pi naturalmente il rimborso, per entrambe le societ, delle spese processuali tenute dai due cittadini.

"La solita storia dice Marco Paccagnella iniziata con la solita telefonata in cui i due coniugi venivano "agganciati" con la favola di aver vinto una vacanza, seguita dal successivo appuntamento in un hotel in cui venivano firmati i preliminari per un programma di adesione all’associazione Club Estela Dorada Mediterranean Cala Pi di Mallora, Isole Baleari in Spagna, affiliato al circuito di Scambio INTERVAL INTERNATIONAL, a cui due giorni dopo seguiva la sottoscrizione di un contratto in cui i due coniugi acquistavano un certificato di associazione presso il complesso turistico sopra citato. Il tutto condito naturalmente dalle solite balle, consistenti in fantastici sconti da cogliere al volo, l’impossibilit di recedere dal contratto il giorno dopo averlo firmato pena la solita enorme causale da pagare (assolutamente illegale) e la promessa da parte di Media Weeks di riacquistare la multipropriet nel giro di un anno con la restituzione del denaro versato fino a quel momento senza nessuna perdita. A questo si aggiunga l’accensione di un finanziamento con Carifin a cui versare le "comode" rate mensili (e relativi interessi) tramite cui onorare il contratto. Insomma la solita fregatura, che noi di Federcontribuenti Veneto conosciamo bene per aver seguito tantissimi casi simili e che grazie l’avv. Desiree Gaspari del Foro di Pinerolo (TO), in sede processuale abbiamo, per l’ennesima volta, smascherato".

Infine, una piccola puntualizzazione: dalla sentenza emerge che la riparazione dei danni prodotti dall’allora Media Weeks S.r.l. stata imputata al legale rappresentante della Holiday S.r.l. Che cosa significa? "Che sostanzialmente dice Marco Paccagnella il tribunale ha riconosciuto che tra le due societ vi un filo diretto costituito presumibilmente dal fatto che dietro a loro, si muovono sempre le stesse persone. E non sfugga il particolare che la Holiday S.r.l definita in liquidazione. Significa che questa societ ha fatto il suo tempo e che adesso ce n’ un’altra, con un altro nome, un altro A.D., un’altra sede legale, una diversa partita IVA e via di questo passo. Ma con gli stessi identici propositi: raggirare pi persone possibili.



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33