Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.
I giuristi che vogliono inviare articoli o notizie, si possono registrare online inserendo i propri dati dal link "Connettersi", posto in fondo alla pagina a sinistra. Clicca qui per vedere il video con le istruzioni per la pubblicazione degli articoli.

Call for Paper - e-privacy 2014 autumn edition
Articolo pubblicato online il 9 settembre 2014

di Francesco Pagano
Stampare logo imprimer

Il 17 e 18 ottobre, con un preavviso insolitamente breve e una sede mai toccata dall’evento, si svolgerà a Cagliari e-privacy 2014 autumn edition.

Il tema di questa edizione è: "L’Internet è delle Cose e non più delle Persone?"

Internet of Things é una buzzword nata sulle pagine di Wired, e da allora spesso utilizzata come argomento di discussione "leggero".

Ma a seguito del Datagate, che ha dimostrato con certezza l’utilizzo della Rete per un tecnocontrollo di massa, molto è cambiato, almeno apparentemente.

Non si è assistito, infatti, a quella rivoluzione comportamentale in termini di utilizzo e diffusione oculata dei dati personali in Rete da parte di cittadini e aziende.

L’uso dei dati raccolti via Internet avviene spesso in violazione delle norme in materia, ed è sempre più labile la linea di confine tra interessi commerciali, investigativi e militari.

In questa situazione, poi, si dovrà contemplare anche l’impatto che nel breve e lungo periodo avrà il lancio sul mercato di oggetti e impianti d’uso comune sempre più "smart", dalla potenza di calcolo sempre più elevata e con la capacità autonoma di connessione in Rete.

Ai cellulari, access-point e router, laptop, pad e consolle si aggiugeranno tutti i prodotti orientati alla domotica, elettrodomestici, smart-tv, apparati medicali, apparati di videosorveglianza, smartwatch e gadget di ogni tipo. Questi oggetti continueranno ad essere prodotti con standard di sicurezza bassissimi, o persino equipaggiati da firmware insicuro fin dall’origine (come nel caso delle smart-TV) e con funzionalità nascoste note ai produttori ma del tutto sconosciute agli utenti.

In questa situazione, tra "Internet delle Cose" e comunità sociali online, ci troveremo a vivere (spesso a nostra insaputa) come esseri trasparenti in abitazioni di cristallo.

Su questi temi il comitato organizzatore di e-privacy apre una Call for Paper formale, con inizio il 9 settembre e che si chiuderà il 29 settembre.

Come di consueto saranno valutate anche proposte su temi diversi da quello di questa edizione, sia specialistici che generali, legali, tecnologici e sociologici.

Le accettazioni saranno comunicate agli autori entro il primo ottobre.

La consegna preliminare delle relazioni e/o slide degli interventi accettati dovrà essere effettuata entro il 13 ottobre.

Le persone ed associazioni interessate a proporre un intervento possono inviare la proposta all’indirizzo cfp-eprivacy@winstonsmith.org

La proposta deve includere, nel testo della mail:
- Nome del relatore
- Eventuale associazione rappresentata
- Indirizzo di posta di riferimento
- Recapito telefonico
- Titolo
- Durata prevista dell’intervento e dell’eventuale Q&A
- Outline dell’intervento (circa 200-300 battute)
- Necessità di sussidi particolari oltre la videoproiezione
- (facoltativo) Abstract con riferimenti (meno di 1500 battute)
- (facoltativo) disponibilità alla pubblicazione del materiale prodotto
sotto licenza libera
- (facoltativo) disponibilità alla pubblicazione di registrazioni audio
- (facoltativo) disponibilità alla pubblicazione di registrazioni video

La manifestazione è organizzata dal Circolo dei Giuristi Telematici, dall’Associazione HERMES - Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali, dal Progetto Winston Smith e da altre organizzazioni, aziende ed associazioni.

Maggiori informazioni saranno pubblicate sul sito del Convegno non appena disponibili.

Contatti stampa e richieste di informazioni possono essere inviate all’indirizzo eprivacy@winstonsmith.org



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33