Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.
I giuristi che vogliono inviare articoli o notizie, si possono registrare online inserendo i propri dati dal link "Connettersi", posto in fondo alla pagina a sinistra. Clicca qui per vedere il video con le istruzioni per la pubblicazione degli articoli.

DDL modifica esami abilitazione professione forense
Articolo pubblicato online il 4 settembre 2007

di Francesco Pagano
Stampare logo imprimer

Il ministro della giustizia, Clemente Mastella, ha detto di voler presentare un disegno di legge per modificare gli esami di abilitazione alla professione forense. Obiettivo principale rendere pi rapide le procedure di selezione, ma anche evitare che possano esservi valutazioni diverse nella correzione degli elaborati e aggiornare l’elenco delle materie d’esame.

"La scelta di intervenire sulle modalit di svolgimento delle prove d’esame per l’abilitazione alla professione forense spiega il ministro Mastella costituisce la risposta naturale all’esigenza, particolarmente avvertita non solo nell’ambito del mondo giudiziario, di assicurare che la selezione della futura classe forense avvenga sempre e davvero nel modo migliore. Lo scopo che s’intende raggiungere in primo luogo quello di rendere pi celere l’espletamento delle procedure di selezione - sottolinea il Guardasigilli - A questo si affianca l’intenzione di mettere a punto un sistema idoneo a contenere il rischio di possibili valutazioni non omogenee nella correzione degli elaborati, connesse all’abbinamento fra Corti d’Appello per la correzione degli scritti, cos come previsto dalla Legge del 2003 approvata durante la passata legislatura. Un’ulteriore esigenza quella di procedere all’aggiornamento dell’elenco delle materie d’esame, operazione non pi procrastinabile alla luce della continua evoluzione delle relazioni giuridiche fra i diversi paesi e della sempre pi stretta relazione fra l’ordinamento interno e quello comunitario".



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33