Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.
I giuristi che vogliono inviare articoli o notizie, si possono registrare online inserendo i propri dati dal link "Connettersi", posto in fondo alla pagina a sinistra. Clicca qui per vedere il video con le istruzioni per la pubblicazione degli articoli.

Scotti nuovo ministro della Giustizia per 2 mesi
Articolo pubblicato online il 11 febbraio 2008

di Francesco Pagano
Stampare logo imprimer

Il presidente del Consiglio Romano Prodi cede l’incarico di ministro della Giustizia al sottosegretario Luigi Scotti che ha giurato al Quirinale come ministro. Settantasei anni, napoletano, Scotti ha alle spalle un lunghissima carriera in magistratura culminata con la presidenza del Tribunale di Roma, incarico che ha lasciato quando due anni fa diventato sottosegretario alla Giustizia.

Dettagli su:
- Il tempo
- Ansa
- Repubblica
- Civile-oggi

Biografia

Luigi Scotti, nato a Napoli il 14 gennaio del 1932. Nominato uditore giudiziario in data 10 aprile 1959 fu destinato, dopo il tirocinio, alla pretura di Napoli con funzioni di uditore vice pretore; successivamente, a seguito dell’esame di aggiunto giudiziario, ove si classific secondo nel suo concorso, fu assegnato alla pretura di Calitri il 15 dicembre 1962 con funzioni di pretore.
Nominato magistrato di tribunale nell’aprile 1964, il 20 giugno 1966 fu trasferito al tribunale di Napoli come giudice e assegnato alla prima sezione civile nonch alla segreteria della presidenza.

Consegu la nomina a magistrato di appello nell’aprile 1972 e, con tale qualifica, fu eletto componente del Consiglio superiore della magistratura, di cui fece parte dal ’76 al ’81.

Con decorrenza dal 10 aprile1979 fu nominato magistrato di Cassazione e nel novembre del 1982 fu destinato al ministero della giustizia come vice capo dell’ufficio legislativo ove, dopo tre anni, assunse l’incarico di capo di tale ufficio.

In data 10 aprile 1987 fu nominato magistrato di Cassazione con funzioni direttive superiori.

Il 23 maggio 1997 stato nominato Presidente del tribunale di Roma, ufficio che ha lasciato il 18 maggio 2006 a seguito della nomina di Sottosegretario di Stato presso il Ministero della giustizia, incarico ricoperto fino al 6 febbraio 2008.

In qualit di Sottosegretario stato delegato alla trattazione degli affari di competenza del Dipartimento per gli affari di giustizia, relativamente alla Direzione generale della giustizia civile, alla trattazione degli affari di competenza del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi, relativamente alla Direzione generale del bilancio e della contabilit, alla Direzione generale dei magistrati ed alla Direzione generale di statistica e alla firma dei relativi atti e provvedimenti.

Ha avuto anche la delega di sostituire il Ministro Guardasigilli nei provvedimenti delegabili di competenza del ministro in caso di necessit e urgenza.

Oltre all’attivit giudiziaria ha conseguito la docenza di diritto della navigazione presso l’Universit di Napoli e successivamente ha assunto l’incarico di insegnamento della materia nella facolt di economia e commercio di tale universit. Ha poi partecipato al concorso di professore ordinario, concorso che ha superato, ma senza effettuare l’opzione per non lasciare l’ordine giudiziario.

E’ autore di numerosissime pubblicazioni, sia in diritto della navigazione che nel diritto civile e nella materia dell’ordinamento giudiziario, fra l’altro con monografie pubblicate dalla casa editrice Giuffr.

Ha partecipato a varie commissioni in materia di privacy, di riforma di codici di legislazione sulla tossico dipendenza ed ha presieduto la Commissione alta vigilanza in materia di ambiente. Ha diretto per molti anni la rivista ’Documenti Giustizia’ edita dal relativo dicastero ed ha svolto corsi presso la Scuola superiore della pubblica amministrazione e presso scuole di specializzazione per le professioni legali.



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33