Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.
I giuristi che vogliono inviare articoli o notizie, si possono registrare online inserendo i propri dati dal link "Connettersi", posto in fondo alla pagina a sinistra. Clicca qui per vedere il video con le istruzioni per la pubblicazione degli articoli.

Quando la giustizia troppo lenta
Articolo pubblicato online il 13 marzo 2008

di Francesco Pagano
Stampare logo imprimer

Scalpore ha destato la notizia che a Gela si celebrato un processo di mafia che ha richiesto otto anni per scrivere la sentenza. Nel frattempo, i boss condannati sono a piede libero.

Invece a Catania la procura ha chiesto il rinvio a giudizio del giudice Edi Pinatto per omissione di atti d’ufficio in relazione al mancato deposito della motivazione della sentenza del processo ’Grande oriente’ conclusosi a Gela nel 2000.

Maggiori dettagli sulla stampa:
- Mafia, otto anni per scrivere una sentenza: boss condannati tornano liberi. E’ polemica
- Otto anni per la sentenza, boss liberi - Scotti: "Sono tempi inaccettabili"
- Mafia: Tenaglia, 8 anni per scrivere una sentenza gravissimo
- Otto anni per scrivere una sentenza, boss liberi
- La giustizia lumaca di Gela

- MAFIA; CHIESTO PROCESSO PER GIUDICE CHE RITARDA SENTENZA



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33