Legali.com
il sito degli avvocati italiani

Sito per gli avvocati italiani, per tenersi aggiornati, sfruttare le nuove tecnologie, dialogare con i colleghi, sottoporre quesiti giuridici, fare ricerche in ambito legale.
I giuristi che vogliono inviare articoli o notizie, si possono registrare online inserendo i propri dati dal link "Connettersi", posto in fondo alla pagina a sinistra. Clicca qui per vedere il video con le istruzioni per la pubblicazione degli articoli.

L’auto acquistata a rate non indice di maggiore reddito: Sentenza della Cassazione
Articolo pubblicato online il 21 maggio 2008

di Francesco Pagano
Stampare logo imprimer

Con Sentenza 8 maggio 2008, n. 11389, la Corte di Cassazione ha dichiarato illegittimo l’accertamento induttivo dei redditi fondato esclusivamente sul possesso di auto di grossa cilindrata quando il contribuente dimostra di averle comprate pagandole a rate.

Secondo la Suprema Corte, infatti, in tale ipotesi non c’ la presunzione di maggiore reddito e spetta al contribuente l’onere di fornire la prova dell’insussistenza dei presupposti dell’operata rettifica, nel caso specifico, il contribuente ha dimostrato che le risorse finanziarie utilizzate per pagare le auto di lusso provenivano dall’accensione di un mutuo e non da proventi dell’attivit.



Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33